Loggia

Official Web Site

www.heredom1224.it

venerdì 26 agosto 2016

L'abbraccio di Ted Harrison




Ancora messaggi di solidarietà agli italiani indirizzati al Sommo Sacerdote Tiziano Busca dai Gran Capitoli di tutto il mondo, dal Portogallo al Messico, dagli Stati Uniti al Canada.  «Anche io ho vissuto l'esperienza devastante del terremoto», ha scritto Isaac J. Hadad, «e ho abitato il dolore di vedere due miei carissimi amici trovati morti, abbracciati l'un l'altro sotto le macerie della loro casa. Spero che tu e la tua gente possiate trovare il coraggio di ripartire, con affettuosa memoria per chi non c'è più. Il nostro è un lavoro senza fine, la gente ha bisogno di genuini leader spirituali per tirare avanti. Il nostro Ordine ha il dovere di aiutare gli altri in ogni modo». Righe di affettuosa vicinanza anche da Ted Harrison, già Sommo Sacerdote Internazionale del Rito di York.

Massoneria. Il ricordo di Mei e la nuova “casa” della città | La Nazione Viareggio


La Nazione Viareggio 26.08.2016
La Nazione Viareggio del 26 agosto 2016
ALLEGATI

Il Grande Oriente d'Italia e il Terzo Settore, incontro a Catania l’ 8 settembre


image
“DAL LIBERO ASSOCIAZIONISMO AL PROIBIZIONISMO” IL GRANDE ORIENTE D’ITALIA E IL TERZO SETTORE SI CONFRONTANO. È il titolo del convegno che si terrà l’8 settembre a Catania ( Hotel Nettuno). L’appuntamento è alle ore 18. Ecco il programma .
Saluti
Giuseppe Trumbatore Presidente Collegio Circoscrizionale della Sicili
Moderatore
Giacomo Gargano Docente Universitario di Diritto Amministrativo
“Limitazione preventiva dell’associazionismo: quale compatibilità costituzionale?” Luca Pedullà Docente Universitario di Diritto Costituzionale
“Le Associazioni del Terzo settore la colonna portante della solidarietà in Italia: l’esperienza dei 37 Enti aderenti al C.R.E.S.S.” Francesca Celi Dirigente e Docente C.R.E.S.S
“Solidarietà pubblica e privata. Le nuove frontiere del Welfare” Marco Cauda Psicologo –Segretario nazionale della FISM
“L’informazione responsabile” Giuseppe Cascio Giornalista
Conclusioni Stefano Bisi Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia

giovedì 25 agosto 2016

Le "Lezioni sulla Massoneria" di Fichte


Johann Gottlieb Fichte

Fichte, importante filosofo tedesco (1762-1814) era Massone e alla Istituzione dedicò le celebri "Lezioni sulla Massoneria" che qui proponiamo in traduzione italiana:

http://www.fuocosacro.com/pagine/libri/Fichte,_J.G._-_Lezioni_di_Massoneria.pdf

Il Grande Oriente d’Italia apre una sottoscrizione a favore dei bambini terremotati del centro Italia. La solidarietà della Massoneria internazionale


Il Grande Oriente d’Italia si mobilita per aiutare le vittime del terremoto nel Centro Italia. La sua disponibilità è totale su tutti i fronti e ha già disposto un conto corrente riservato alle donazioni di chi vuole sostenere le popolazioni colpite dal sisma. La sottoscrizione è aperta anche all’estero e i fondi raccolti saranno destinati direttamente dal Grande Oriente ai comuni più colpiti per iniziative dedicate ai bambini. Le donazioni potranno essere effettuate tramite bonifico bancario a:
GRANDE ORIENTE D’ITALIA | CONTRIBUTO PRO TERREMOTATI | VIA DI SAN PANCRAZIO 8 00152 ROMA
IBAN IT76S0103005109000001302191
BIC/SWIFT PASCITMMROM (codice da includere per bonifici internazionali)
Nel frattempo giungono dall’estero messaggi di solidarietà della Massoneria di altri paesi. Tra i primi quelli della Gran Loggia di Cuba e della Conferenza Mondiale delle Grandi Logge Regolari che, tramite il Segretario Esecutivo Radu Balanescu, ha espresso la vicinanza della comunità massonica internazionale alle popolazioni colpite da questa immane catastrofe.

Al convegno della Voluntary Action History Society a Liverpool si è parlato degli Asili Notturni di Torino


Tra il 13 e il 15 luglio si è tenuto, presso l’Università di Liverpool, un convegno in occasione dei 25 anni della Voluntary Action History Society (VAHS). Questa associazione, sorta nel 1991, è un unicum all’interno del panorama accademico perché si propone di promuovere studi e ricerche storiche sulla carità, sulla filantropia e sul Terzo Settore. Si è trattato di un evento di notevole importanza che ha richiamato studiosi da tutto il mondo anglosassone (dalla Scozia all’Australia) nonché ricercatori europei (nello specifico Francia, Norvegia e Germania).
Tra i relatori, a rappresentare l’Italia, c’era il dottor Demetrio Xoccato, da tempo collaboratore del Centro di Ricerche Storiche sulla Libera-Muratoria di Torino.  Il suo intervento si è soffermato sulla storia degli Asili Notturni, descrivendone le vicende che portarono alla sua fondazione nel 1886 e i primi anni di vita, sino all’avvento del fascismo (1925). La relazione, seguita con molto interesse, sarà poi raccolta in un volume, a cura della  VAHS, che conterrà gli atti del convegno e che sarà edito a fine anno presso la Cambridge Scholars Publishing. (MN)
Per maggiori informazioni vedi: http://www.vahs.org.uk/2016-conference/

Anche lo York vicino alle popolazioni colpite dal terremoto


Amatrice

Anche i Compagni del Rito di York si stringono alla tragedia che sta colpendo in questi giorni il centro Italia. «Un momento di dolore a cui deve subito seguire un impegno concreto», ha detto il Sommo Sacerdote Tiziano Busca annunciando iniziative di solidarietà. «Siamo vicino alle persone che soffrono e che stanno vivendo momenti davvero difficili». Messaggi di vicinanza allo York italiano sono arrivati anche dai Gran Capitoli dell'Arco Reale di tutto il mondo...

La religione universale






Tempo salva Verità da Invidia e Falsità, di François Lemoyne (1737)

di Antonio M. Abif

Piaccia o no... la storia si è ripetuta, nel passato come nel presente... Fingere di non capire è inutile quanto fingere di aver capito. Inutile chiamarli miti, leggende, fantasie, fantascienze...
SOLO la profonda conoscenza del passato può aiutarci a comprendere il presente e a farci un'idea molto chiara del futuro.
Perché solo chi libera la mente dalle catene, chi allarga la vista dei propri orizzonti, chi non persegue accanitamente una sola certezza ma, di ogni forma di sapere ne fa un unico sapere, potrà arrivare a capire e capirsi.
La vera storia dell'umanità è un connubio di storie: non limitatevi a cercare di capire solo con la scienza ufficiale, o solo con la frammentazione etnica della teologia, o con filosofeggianti e fantasiose teorie pseudo illuministiche da new age di massa distribuite coram populo a costo zero per riempirvi la mente e illudervi di '''sapere''' ciò che in realtà, non vi porterà mai a nessuna verità.
Perchè la verità è frammentata: è presente solo a barlumi e per questo va cercata scavando in ogni branca del sapere.
Non si può cercare verità solo in una sola regione o in solo periodo storico: occorre unificare l'intero pianeta, unificare le archeologie, unificare i miti, le filosofie, le psicologie, le geologie; occorre abbattere le diversità etniche e ideologiche, divisioni indotte allo scopo di dividere piuttosto che unire gli intenti.
Intenti che un tempo erano comuni a tutti gli uomini: tanto che la loro potenza era tale da aver raggiunto quel potere divino che tanto fece paura agli dei e che nel mito della torre di babele è narrato egregiamente: non divise le lingue, quel dio tanto pauroso e impaurito: divise gli intenti!

E ancora continua, il pavido! E voi ci cascate e fate il suo gioco.
Solo chi si apre alla conoscenza capirà che, pur errando, contengono tutti un piccolo tassello di verità. Anche i folli hanno una loro verità: ascoltateli.
Raccogliete da ciascuno quei pochi tasselli che, persi in un mare di illusoria certezza, vi permetteranno di comporre quel puzzle incredibilmente vero, i cui tasselli sono stati persi e dispersi ovunque, nel tempo e nello spazio.
Cercateli... non arrendetevi... perchè cercare significa trovare e non è così difficile trovare ciò che è, da sempre, sotto gli occhi di tutti, ma che vi hanno obbligato a non guardare convincendovi che fossero falsità.
Il reale cammino verso l'alto dell'umanità non potrà mai cominciare: se l'umanità non trova prima la strada, continuerà sempre, come da sempre, a girare intorno a se stessa.
Cominciate a scavare nel vostro malessere, nel vostro inconscio, nel vostro istinto; non abbiate paura di perdere nulla scoprendo di aver creduto da sempre nel nulla, perchè solo partendo da quel nulla, comincerete a trovare finalmente qualcosa.
Non abbiate paura di distruggervi, perchè solo distruggendovi potrete cominciare davvero, finalmente, a costruirvi.
E sarà la sola cosa buona e giusta...

mercoledì 24 agosto 2016

Il Grande Oriente d'Italia si stringe intorno alle popolazioni colpite dal sisma


Il Grande Oriente d’Italia si stringe in catena attorno alle popolazioni del reatino, dell’Umbria e delle Marche gravemente colpite in queste ore dal terremoto che ha causato diverse vittime e distrutto la storia di antichi paesi come Amatrice. In questo momento di grande dolore per tutto il Paese nell’esprimere forte il cordoglio e la vicinanza alle persone che stanno vivendo ore difficili, il Grande Oriente d’Italia e’ pronto a dare il suo contributo di solidarietà ed invita i fratelli che hanno intenzione di prestare soccorso nelle aree terremotate a mettersi a disposizione delle autorità pubbliche. Esorta altresì tutti i fratelli a donare il sangue negli ospedali delle zone interessate dal sisma.

martedì 23 agosto 2016

I rischi della profondità iniziatica


di Almerindo Duranti

Firenze, tornata di insediamento il 21 settembre delle cariche della Loggia “Europa ‘92”


Il   21 settembre alle  20,00 presso il  Grande Hotel Mediterraneo a Firenze, in Lungarno del Tempio, 44 si terrà la tornata di Insediamento delle cariche della Loggia Europa ’92 (817). La nuova officina  è nata dalla fusione della Memento Tommaso Crudeli ( 817)  e la Europa ’92 (1078), entrambe all’Oriente di Firenze.Il percorso di fusione tra queste logge, è iniziato dai primi lavori congiunti nel 2012 , il primo ed il terzo mercoledì, stesso giorno di riunione, ed è poi cresciuto ed i Fratelli si sono bene amalgamati fino a decidere di diventare un’unica Officina. Alla cerimonia saranno presenti il Gran Maestro, Stefano Bisi ed il Presidente del Collegio circoscrizionale della Toscana, Francesco Borgognoni.

lunedì 22 agosto 2016

Freemasonry and the Olympic Games in Rio de Janeiro (Brazil, 2016)


http://masonicpressagency.blogspot.it





















Rio de Janeiro, Brazil. On 5 August 2016 took place the opening ceremony of the Olympic Games, organized for the first time in South America (Brazil). The history of Modern Olympics is closely linked to Pierre de Fredy, Baron of Coubertin: Freemason, French pedagogue and historian, founder of the International Olympic Committee and founder of the modern Olympic Games.

The number of Freemasons to be present in Rio de Janeiro during the Olympic Games varies between 16,500 and 18,200. Brazil has one of the largest Masonic communities in the world, and the largest in Latin America. Some statistics show that in the Rio 2016 Olympic Games were involved (at all levels of activity) over 3,700 Freemasons, and during the course of the game their number exceeds 1,200.

The opening ceremony of the Olympic Games was marked by symbolism: Rio de Janeiro was the capital of the Brazilian Freemasonry until 1960, here were initiated in Freemasonry some of the greatest personalities of Brazilian colonial, imperial and republican society . Also, the opening ceremony has drawn attention to global warming and the plant chosen was a small acacia shrub, one of the important symbols of Blue Freemasonry. In terms of symbolism, the Olympics in Brazil were much poorer than the one that took place in London in 2012.

Democrazia e libertà


“Elogio della mitezza”, il 3 settembre a Soveria Mannelli



image 

“Elogio della mitezza” è il tema dell’incontro che si terrà a Soveria Mannelli (CZ) sabato 3 settembre. L’appuntamento è alle 17 nella sala convegni “Edoardo Critelli” , Rubettino Industrie Grafiche ed Editrici. Introdurrà e modererà i lavori Vincenzo Gioffre’ della loggia “La Sila – D Ponzio”. Concludera’  il Gran Maestro Stefano Bisi. Interverrà  il presidente circoscrizionale della Calabria Marcello Colloca. Relatori Antonino Nocera, padre Vincenzo Arzente e l’imam Yusuf Abd al Hady Dispoto. Concluderà il Gran Maestro Stefano Bisi. 

Brexit


di Almerindo Duranti